Fuoco alla plaia di Catania: in fuga i bagnati

134

Diversi incendi hanno creato panico e paura negli stabilimenti balneari, tanti i bagnanti spaventanti dal fuoco ma anche colpiti dal fumo. Un grosso incendio sta coinvolgendo la zona del Faro e un altro rogo è scoppiato all’altezza del Lido Europa che è stato quasi interamente raso al suolo dalle fiamme. (Sotto lo stabilimento del Lido Europa in fiamme).
Molto probabilmente all’origine dell’incendio cumuli di sterpaglie di terreni privati o una cicca di sigaretta lanciata lungo l’Asse dei Servizi. Il fuoco è stato fortemente alimentato dal vento di scirocco che soffia sulla città. Il viale Kennedy è presidiato da vigili del fuoco e forze dell’ordine, la circolazione è stata chiusa.
Le squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Catania sono impegnate per interventi di soccorso in tutta la provincia etnea, principalmente per incendi di sterpaglie e macchia mediterranea. Le situazioni più gravi sono state segnalate in via Anfuso, in zona Picanello, dove due famiglie di senzatetto sono state evacuate. La polizia ha rimosso delle bombole da alcune baracche fatte sgomberare prima che le fiamme le distruggessero. Salvato anche un cane grazie ad un residente.
Secondo i vigili del fuoco “le condizioni meteo sono proibitive. Temperature altissime e vento forte che soffia verso il mare, hanno sicuramente generato e alimentato fenomeni di “spotting”, ovvero di proiezione di faville incandescenti anche a grandi distanze, dalla vegetazione che bruciava dalla parte opposta della strada”.