Pozzallo : scippo ad un anziana che rimase ferita

38

Un giovane di 22 anni, A.G., di Modica, è stato arrestato dai carabinieri di Scicli perché ritenuto il complice di un minorenne  che lo scorso anno il 24 Giugno scippò una donna di 80 anni ,scaraventata a terra con forza dai due malfattori tanto da procurarle lesioni sia alla testa che agli arti giudicate guaribili in 25 giorni.  Il minorenne venne arrestato da un maresciallo dei carabinieri libero dal servizio e disarmato che assistette alla scena e si mise al suo inseguimento. Rinchiuso nel carcere minorile di Catania. Dopo l’arresto il ragazzino aveva dato alcune indicazioni sul complice che lo aveva accompagnato con un motociclo ma le indagini dirette dal pm della procura iblea Giulia Bisello hanno dimostrato che le indicazioni erano false. Secondo quanto accertato il minorenne avrebbe tentato di depistare le indagini ed avrebbe sottratto il motociclo di proprietà della madre per recarsi insieme ad un amico, ora arrestato con l’intento di compiere la rapina.

I Carabinieri di Scicli stavano svolgendo attività d’intercettazione telefonica per altri reati, ma hanno captato diverse conversazioni utili alla ricostruzione dell’episodio, ed hanno anche svolto un’accurata analisi dei tabulati dell’aggancio delle celle telefoniche da parte degli indagati.  Il Gip ha peraltro sottolineato come l’episodio “sorga da una voglia di fare del male e compiere delitti per rabbia e per sfogare i propri istinti, tanto da aver gravemente colpito una donna anziana in stato di minorata difesa”.

I militari hanno tratto in arresto A. G., modicano di 22 anni, ed il minorenne è giudicato in un procedimento connesso presso la Procura dei Minori di Catania.