“Mani in pasta”: un laboratorio di cucina per gli alunni delle scuole elementari

42

Il Comune di Ragusa..

 

Il 16, 23 e 28 maggio presso le cucine didattiche del CoRFiLac, ente di ricerca ubicato al km 5 della S.P. 25 Ragusa – Marina di Ragusa, a cura dell’ATI Ristora Food & Service e Gran Menù s.n.c, società che gestisce il servizio di refezione scolastica, si svolgerà una nuova interessante iniziativa rivolta agli alunni delle elementari.

Si tratta del progetto, denominato “Mani in pasta” che era stato preannunciato dall’Amministrazione comunale nel corso di una conferenza stampa per l’avvio del predetto servizio per il biennio scolastico 2018/19 e 2019/2020.

A renderlo noto è l’assessore alla pubblica istruzione Giovanni Iacono che dichiara: “Dopo aver promosso nei mesi scorsi assieme all’ATI Ristora Food & Service e Gran Menù s.n.c. un incontro dedicato all’educazione alimentare, denominato “Sei ciò che mangi”, tenuto da esperti nutrizionisti e riservato ai genitori i cui figli fruiscono del servizio di refezione scolastica, adesso è la volta di “Mani in pasta”. Gli alunni della “Paolo Vetri”, scuola che attua il tempo pieno, avranno la possibilità di preparare, guidati dal cuoco della Ristora Food & Service i “cavatielli” e la tipica “scaccia” ragusana. Per due giornate, il 16 ed il 23 maggio, dalle ore 9,30 alle ore 12, i bambini parteciperanno quindi a dei laboratori di cucina e conosceranno i segreti per potere confezionare dei cibi che appartengono alla tradizione culinaria ragusana”.

Il 28 maggio invece, giornata conclusiva del progetto, il cuoco della società “Ristora Food & Service” preparerà per gli alunni che hanno partecipato ai laboratori, dalle ore 10 alle ore 13,30, i “cavatielli” e le “scacce” ragusane, per una degustazione a cui è invitata a partecipare anche la stampa.
Ragusa 14/05/2019