Il reliquiario della Madonna delle lacrime è arrivato a Ragusa

113

Accolto da Don Marco Diara, parroco della parrocchia del Sacro Cuore

 

Un’accoglienza straordinaria per il reliquiario della Madonna delle Lacrime proveniente dal santuario di Siracusa. Ieri pomeriggio la Ragusa dei devoti alla Vergine e dei fedeli si è mobilitata. C’erano anche i rappresentanti delle istituzioni, il questore Salvatore La Rosa, il vicesindaco Giovanna Licitra, il comandante provinciale dell’Arma, Federico Reginato, e, naturalmente, il comandante provinciale dei Vigili del fuoco, Aldo Comella, che ha fatto gli onori di casa. Un momento molto particolare che si è tenuto all’interno della caserma provinciale dei Vigili del fuoco, con tutti i vigili schierati in parata, visto che il sito ricade nella parrocchia che ospita il reliquiario, quella del Sacro Cuore. E’ stato don Enzo Candido, sacerdote del santuario, a portare con sé il reliquiario che contiene le lacrime di Maria.

Ad occuparsi dell’accoglienza il parroco del Sacro Cuore, don Marco Diara, che ha poi presieduto un momento di preghiera proprio all’interno del comando dei Vigili. E’ arrivato, inoltre, l’omaggio floreale da parte dei bambini. Poi, il reliquiario è stato portato in processione preceduto da una lunga teoria di fedeli suddivisi in due ali sino ad arrivare in parrocchia. Qui l’accoglienza, caratterizzata da una pioggia di petali colorati, mentre dopo la celebrazione eucaristica è stato proiettato lo storico documentario della lacrimazione. Quindi, in serata, si è tenuto il concerto del coro orchestra Cantus Novo diretto dal maestro Giovanni Giaquinta sul tema “Asciugare le lacrime” che è risultato molto partecipato. Numerosi i fedeli e i devoti che sono rimasti a pregare dinanzi al Reliquiario sino a mezzanotte. Questa mattina alle 9, intanto, la santa messa per tutte le mamme con contestuale affidamento alla Madonna. Alle 10,30 l’appuntamento denominato “I ragazzi attorno alle lacrime della Madre” che sarà caratterizzato dalla visita dei ragazzi della scuola Palazzello. Alle 11,30 la recita del Rosario e il canto del Regina Coeli. Alle 16, in chiesa, è in programma la proiezione del documentario storico della lacrimazione, della durata di quattro minuti, per i ragazzi del catechismo e l’Acr. Quindi ci sarà l’omaggio alla Madonna. Alle 18,30 la recita del Rosario e la coroncina del mese di maggio. Alle 19,30 la santa messa sarà presieduta dal vescovo della diocesi di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta. Alle 20,30, poi, la fiaccolata con il reliquiario attraverso alcune vie della parrocchia a cui farà seguito il saluto e la partenza per Siracusa.