Domani e venerdì il reliquiario della Madonne della Lacrime di Siracusa sarà a Ragusa

205

Ecco il programma nel dettaglio

 

Uno straordinario momento di gioia per la comunità della parrocchia Sacro Cuore di Gesù e per tutti i devoti di Maria. Domani, infatti, arriverà a Ragusa il reliquiario della Madonna delle Lacrime da Siracusa e sarà ospitato proprio nella chiesa retta dal parroco don Marco Diara.

Il raduno dei fedeli e dei componenti dell’Unitalsi è in programma giovedì 16 maggio alle 17,30 nel cortile della caserma dei Vigili del fuoco in viale dei Platani. Qui sarà accolto il reliquiario e prenderà il via la processione verso la parrocchia. Alle 18,30 la recita del Rosario e la coroncina del mese di maggio. Alle 19 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da don Candido Enzo. A seguire la proiezione dello storico documentario della lacrimazione la cui durata è di circa dodici minuti. Alle 21, poi, si terrà il concerto meditazione sul tema “Asciugare le lacrime” eseguito dal coro orchestra “Cantus Novo” diretto dal maestro Giovanni Giaquinta.

La chiesa resterà aperta ai fedeli che intendono venerare il reliquiario sino a mezzanotte. Venerdì 17, invece, alle 7,25 è in programma la celebrazione eucaristica mentre alle 8,30 ci sarà la celebrazione delle lodi mattutine. Alle 9 la santa messa per tutte le mamme con contestuale affidamento alla Madonna. Alle 10,30 l’appuntamento denominato “I ragazzi attorno alle lacrime della Madre” che sarà caratterizzato dalla visita dei ragazzi della scuola Palazzello.

Alle 11,30 la recita del Rosario e il canto del Regina Coeli. Alle 16, in chiesa, è in programma la proiezione del documentario storico della lacrimazione, della durata di quattro minuti, per i ragazzi del catechismo e l’Acr. Quindi ci sarà l’omaggio alla Madonna. Alle 18,30 la recita del Rosario e la coroncina del mese di maggio. Alle 19,30 la santa messa sarà presieduta dal vescovo della diocesi di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta. Alle 20,30, poi, la fiaccolata con il reliquiario attraverso alcune vie della parrocchia a cui farà seguito il saluto e la partenza per Siracusa.

“Per la nostra comunità – sottolinea il parroco, don Marco Diara – è un momento davvero speciale atteso con grande trepidazione da tutti. Auspichiamo che possano essere in tanti i fedeli e i devoti che ci verranno a trovare”.