Ragusa, la sede registro tumori intitolata al medico Lorenzo Gafà

151

Stimato medico scomparso di recente

 

L’Azienda Sanitaria di Ragusa ha organizzato, per giovedì 11 aprile alle ore 13.00, nella sede del Registro Tumori, locali ex poliambulatorio – piazza Libertà, una cerimonia di intitolazione dell’Unità Operativa, al prof. Lorenzo Gafà, di recente scomparso. Sarà apposta una targa per ricordare un medico che ha profuso, durante la sua attività professionale, un impegno incondizionato per l’istituzione del Registro Tumori a Ragusa.

Alla cerimonia parteciperanno il fratello Riccardo, dirigente medico dell’Asp, la famiglia, il commissario straordinario dell’Asp, arch. Angelo Aliquò, il direttore del Dipartimento di Prevenzione, dott. Francesco Blangiardi, il direttore del Registro Tumori, dott. Rosario Tumino, tutto il personale del Servizio. Naturalmente, saranno presenti, altresì, i Volontari della Lilt, con la presidente dell’Associazione, Teresa Fattori.

Nato a Chiaramonte il 06.10.1935, ha conseguito la maturità classica a Catania meritando l’iscrizione all’albo d’oro del prestigioso liceo Spedalieri.

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Catania (1959) si è successivamente specializzato in Oncologia (1963) e in Medicina Legale (1967) ed ha conseguito la Libera Docenza in Anatomia Patologica (1969).

Nel 1969, a soli 34 anni, è divenuto primario del Servizio di Anatomia Patologica di Ragusa, il primo servizio ospedaliero di Anatomia patologica istituito in Sicilia e da lui diretto dal 1969 al 2000.

Dal 1979 al 2005 è stato Presidente della Sezione provinciale di Ragusa della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Nello stesso anno, 1979, ha promosso l’istituzione del Registro Tumori di popolazione della provincia di Ragusa, da lui diretto fino all’anno 2000, uno dei primi Registri in Italia, che resta a tutt’oggi un importante punto di riferimento per lo studio della diffusione e delle cause della patologia neoplastica del Meridione.

Nel 1998 è stato premiato con l’”Ulivo d’argento”, quale siciliano dell’anno nel campo della ricerca medica.

Il prof. Gafà ha partecipato a numerosi progetti di ricerca multicentrici con l’International Agency for Research on Cancer di Lione, con l’Istituto Tumori di Milano, con il Centro di Epidemiologia e Prevenzione Oncologica (CPO) del Piemonte con l’Istituto per gli Studi Oncologici e la Prevenzione (ISPO) di Firenze, con l’Istituto Superiore di Sanità e con altri noti e prestigiosi Istituti per la Ricerca sul Cancro Europei e Americani.

Sotto la Direzione del prof. Gafà il Registro Tumori di Ragusa è diventato membro dell’European Network of Cancer Registries (ENCR) e dell’Associazione Italiana dei Registri Tumori e i dati di incidenza dei tumori della provincia di Ragusa sono stati pubblicati sui volumi IV, V, VI e VII di Cancro in Cinque Continenti” e sulle monografie “Il Cancro in Italia” e sono risultati determinanti per dimostrare l’elevata differenza di incidenza fra Nord e Sud d’Italia, con rischio di ammalare di circa il doppio al nord rispetto a Ragusa, portando forti evidenze in favore di un effetto protettivo della cosiddetta dieta mediterranea.

Tra i principali temi di cui si è occupato ricordiamo: i fattori di rischio del cancro del labbro, il significato delle cripte aberranti nella genesi dei tumori del colon retto, lo studio prospettico europeo EPIC su alimentazione e cancro, gli studi europei ed italiani sulla sopravvivenza e prevalenza dei tumori (EUROCARE, ITACARE, ITAPREVAL).

Dal 1998 al 2000 ha diretto Il registro dei Mesoteliomi della Regione Sicilia.

Uscito di ruolo nel 2000 ha continuato a dedicare il suo tempo alla ricerca in Epidemiologia Oncologica nell’ambito della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Sulla scia di un progetto multicentrico nazionale (SETIL), finalizzato ad indagare le possibili relazioni tra campi elettromagnetici e leucemie infantili, ha pubblicato i dati preliminari di incidenza, relativi all’anno 2000, delle neoplasie infantili nella Regione Sicilia. Per oltre 10 anni ha fatto parte della Commissione per l’Accreditamento dei nuovi Registri Tumori presso la Banca Dati Nazionale dell’A.I.R.Tum.

Dal febbraio 2003 al febbraio 2008, nella qualità di consulente della USL 9 di Trapani, ha assolto con successo il compito di istituire in quella provincia un Registro Tumori di popolazione.

Dal settembre 2008 al luglio 2010 ha collaborato col Registro Tumori Integrato delle Province di Catania e Messina, svolgendo attività di supervisione nell’applicazione delle regole di registrazione e di formazione dei giovani ricercatori che operano in quel Registro.

Ha al suo attivo oltre 80 pubblicazioni scientifiche su importanti riviste nazionali ed internazionali.

Il 19 settembre 2012 in occasione del Meeting annuale della International Association of Cancer Registries (IACR) è stato nominato membro onorario della prestigiosa Associazione.