Basket, la Passalacqua annienta Venezia

100

La corsa scudetto è aperta

 

Male nelle prime due sfide e spettacolo nella terza: la corsa scudetto per la Passalacqua Ragusa è ancora aperta.

Il coach Recupido sarà chiamato a trovare il giusto mix tra il bello e il brutto di questa serie di semifinale play-off scudetto di basket femminile, per rendere reale la loro “mission impossible”.

Una prestazione da urlo per le aquile biancoverdi, che, finalmente, hanno giocato come sanno, contro una Umana Reyer Venezia, incapace di reagire sotto i terribili colpi di Kuster, Hamby e Romeo.

Nonostante il primo vantaggio fosse di marca ospite, infatti, al Palaminardi la sensazione era quella di una serata diversa dalle altre due della serie, piuttosto deludenti per le iblee.

Così, il 16 a 23 del primo quarto per Venezia, è stato solo il preludio ad una sfida senza storia.

Nel secondo periodo, infatti, Ragusa inizia a prendere confidenza con il canestro, e, al riposo lungo, raggiunge il pareggio, 35 pari.

Nel terzo quarto, su Venezia, si abbatte il tornado ibleo. Un parziale di 23 a 2, stordisce le ospiti, che a quel punto provano a reagire nell’ultimo quarto.

Ma la “ferocia agonistica” delle aquile è incontenibile. La terza gara va in archivio con un 73 a 56, che suona come un allarme per le loro prossime avversarie.