Giarratana e i debiti del Comune nascosti: la minoranza punta il dito contro l’amministrazione

563
giarratana - minoranza

Nello scorso consiglio comunale si è discusso sulla richiesta da parte del Comune di Giarratana di anticipazione di liquidità alla cassa depositi e prestiti per 369.681 euro per pagare fatture commerciali, quasi tutte Enel energia, nel 2016 2017 e 2018

 

Nota dei consiglieri di minoranza

La problematica discussa nell’ultimo consiglio comunale, ovvero la richiesta di anticipazione di liquidità alla cassa depositi e prestiti, ha caratteristiche senza precedenti tra quelli discussi in consiglio comunale, infatti rende manifesta, rende tangibile, una situazione economica delle casse del comune non proprio ottimale.

Lo diciamo non da indignati ma da amareggiati, perché c’è poco da indignarsi ormai in quanto è sempre più risaputa la incapacità di questa amministrazione, cosa che certamente non rappresenta un fatto nuovo. Ma ci indigniamo quando qualcuno offende la intelligenza e la dignità dei cittadini di Giarratana non avvertendo la necessità di dire loro la verità sulla reale situazione di questo comune. Si è detto in campagna elettorale che i conti del comune erano in ordine, ed oggi si chiede una anticipazione di liquidità alla cassa depositi e prestiti per un ammontare di oltre 360 000 euro per pagare fatture non pagate, c’è da rimanere straniti, meravigliati , se non li conoscessimo.

A scanso di equivoci, il problema non sta nella richiesta legittima di anticipazione da parte della cassa depositi e prestiti, ma dall’essere stati insolventi negli anni passati. Solo nubi sempre più grigie si addensano sull’orizzonte del comune di Giarratana, perché l’amministrazione Giaquinta non solo è incapace di fare fronte ai problemi di questo comune, ma adesso è capace di crearne anche di nuovi. Non possono essere addebitati ad altri le responsabilità di fatture per la fornitura di energia elettrica non pagate se non a questa amministrazione, ed è un gioco che non può riuscire lo scarica barile.

Questa amministrazione abbia la dignità e la coscienza di assumersi la piena responsabilità degli errori commessi e dell’incapacità amministrativa che dimostra quotidianamente, anche nella gestione delle risorse finanziarie del comune di Giarratana. Senza essere indignati e con serenità lo diciamo, anche perché ormai c’è da aspettarsi di tutto, possiamo aspettarci altre fatture non pagate ad altre società, magari senza impegni di spesa, siamo pronti a tutto ormai. I frutti di questa amministrazione sono la desolazione, la mancanza di risposte, la mancanza di speranza. Ricordiamo loro che non gliel’ha prescritto il medico, di fare il sindaco o i politici, anche perché rischierebbero un conflitto di interesse.