Case popolari: continua a crescere l’abusivismo nei comuni iblei

140
abusivismo - iacp - ragusa

Abusivismo, riunione in Prefettura per discutere del fenomeno

 

Continuano a crescere numericamente gli episodi di abusivismo di case popolari nella provincia di Ragusa.

Il fenomeno sta creando così tanto allarme al tal punto che la Prefettura di Ragusa ha tenuto, pochi giorni fa, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza.

Alla riunione hanno partecipato, oltre al Prefetto Filippina Cocuzza, i rappresentanti delle forze dell’ordine, i sindaci dei dodici Comuni iblei e il commissario straordinario dell’Istituto autonomo case popolari (Iacp).

Si è già fatto un primo censimento delle case occupate abusivamente e, durante la riunione, si è parlato di prevenzione del fenomeno sulla scorta delle norme contenute nel decreto sicurezza. Mentre sul piano pratico è stato deciso di incrementare l’attività amministrativa nella riqualificazione di quelle zone degradate che favoriscono i fenomeni di occupazione abusiva delle case popolari.

Il prefetto ha sollecitato una maggiore presenza delle forze di Polizia nelle zone ritenute a rischio, con il coinvolgimento delle pattuglie della Polizia locale.

Le indicazioni della Prefettura devono comunque fare i conti anche con le risorse, economiche e non solo e delle forze dell’ordine già impegnate nel territorio in numerosi servizi istituzionali.