Accertamenti tributari Tares-Tari, la Cna prende atto della positiva disponibilità del sindaco di istituire un tavolo di confronto

79
tares - tari - cna - cassì - ragusa

La Cna comunale di Ragusa esprime soddisfazione per la volontà da parte del sindaco di trovare soluzioni

Una consistente delegazione di piccoli e medi imprenditori associati alla Cna comunale di Ragusa ha animato, martedì pomeriggio, in occasione della seduta del civico consesso, una protesta pacifica e silenziosa avente ad oggetto gli accertamenti tributari Tares-Tari.

Il sindaco, Giuseppe Cassì, ha interrotto la seduta e ha ricevuto gli imprenditori sinceramente preoccupati per la pesantezza dell’esborso tributario che, tra l’altro, non tiene conto delle evoluzioni delle normative riguardanti le superfici pertinenziali esterne, circostanza che determinerebbe un sostanziale decremento degli importi accertati.

“Ma per fare chiarezza su tutto – sottolinea il presidente della Cna cittadina, Santi Tiralosi, con la responsabile organizzativa, Antonella Caldarera – l’amministrazione comunale ha proposto un tavolo di confronto, con la presenza dei tecnici, nell’ambito del quale discutere ed esaminare proposte che consentiranno agli imprenditori della nostra città, già vessati da balzelli di ogni genere oltre che da una crisi economica che non accenna ad attenuarsi, di tirare un sospiro di sollievo. Ringraziamo il sindaco Cassì per la disponibilità manifestata e ci auguriamo che i lavori del tavolo possano prendere il via il prima possibile anche perché i tempi delle imprese sono distanti anni luce da quelli della pubblica amministrazione e se, dunque, non si darà una risposta al più presto ai nostri operatori, si rischia di dovere fare i conti con una ulteriore depressione economica della nostra città”.