Ragusa, Tribunale e Prefettura: raggiunto al Comune l’accordo sui parcheggi

173
parcheggio - ragusa - tribunale - prefettura

Accordo raggiunto a conclusione di un vertice al Comune

 

I dipendenti del Tribunale e quelli della Prefettura di Ragusa hanno vinto la loro battaglia sui parcheggi a pagamento. Anche se non è un successo pieno perché la società che ha in gestione la sosta a pagamento è solo scesa ad un compromesso mettendo dei posti macchina a disposizione, pur sempre a pagamento (parcheggio sotterraneo della piazza davanti al Municipio, al piano “meno tre”).

La società “Sisosta” ha messo a punto una carta prepagata a consumo – con un versamento minimo di dieci euro – che ha una durata che varia da quattro a sei mesi e non è vincolata alla targa dell’auto.

I dipendenti del Tribunale e quelli della Prefettura pagheranno una tariffa giornaliera di un euro e 30 centesimi e coprirà l’arco della giornata lavorativa (dal Lunedì al Sabato) per undici ore complessive (7.30 – 18.30); restano in vigore le cosiddette soste di cortesia, a costo zero, che avranno la durata di 10 e 15 minuti rispettivamente ad inizio e fine sosta.
La convenzione prevede, inoltre, nel caso che il piano meno tre del parcheggio di piazza Poste possa essere esaurito, la possibilità di posteggiare ai piani superiori con la stessa tariffa.

Limitatamente agli orari dalle 13 alle 18 dei giorni lavorativi, la convenzione prevede anche la possibilità di parcheggio nella struttura multipiano adiacente il Palazzo di giustizia.
L’accordo entrerà in vigore non appena saranno raggiunte le venti adesioni alla convenzione.

La società “Sisosta” comunicherà a breve al Tribunale e alla Prefettura quando l’accordo comincerà ad essere operativo. Intanto, le zone blu predisposte in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, sotto il Palazzo di giustizia, restano ancora libere.