Tutto a gonfie Vele per il Ragusa Rugby: ottimi risultati da tutte le competizioni

37
ragusa - ragusa rugby - serie c

Segno di un movimento che sta bene e che continua a divertire i tanti appassionati che la domenica vengono allo stadio

 

Continua a girare tutto alla perfezione nel Ragusa Rugby, e non parliamo solo della squadra Senior che milita nel campionato di serie C. Ottimi risultati arrivano anche da tutte le altre competizioni dovo sono impegnate le formazioni Iblee.

Alla grande prestazione di domenica degli uomini di Coach Lamia che vincono 26 a 15 sull’Amatori Catania 1963 confermando la prima posizione in classifica, fanno eco gli ottimi risultati della squadra femminile che continua a vincere i concentramenti di Coppa Italia,  54 a 0 sul Nissa e 38 a 31 sull’Amatori Catania, e delle Under 18 e 14 vittoriose anche loro sulle formazioni dell’Amatori Catania 1963 rispettivamente per 45 a 5 e per 34 a 24.

Segno di un movimento che sta bene e che continua a crescere e a divertire non solo i tanti appassionati che la domenica vengono allo stadio, ma soprattutto i tanti ragazzi che questo sport lo praticano.

Ma veniamo alla cronaca della partita di Serie C, che come dicevamo in precedenza è stata vinta dei Ragusani.

Gara equilibrata che si sblocca solo dopo 22 minuti di gioco, a passare in vantaggio è la squadra ospite con un piazzato sotto i pali per un tenuto di Daniele Gulino.

Anche se equilibrata la partita tende a pendere dalla parte Iblea, oggi è la mischia che lavora bene dando la possibilità di giocare palloni di qualità al suo mediano.

Al 32° dopo un insistente azione del Ragusa Rugby nei 22 metri dell’ Amatori Catania proprio da una mischia ben stabile e solida Capitan Failla sblocca il risultato per la sua squadra, dopo una serpentina che lo porta a depositare l’ovale al centro dei pali, il successivo piazzato va a segno.

Si va al riposo con il punteggio di 7 a 3 per i padroni di casa.

Nella ripresa al 5° minuto, i trequarti iblei sbagliano la salita difensiva e l’apertura dell’ Amatori evitando due placcaggi va in meta in mezzo ai pali trasformando il seguente calcio. 7 a 10.

Al 12° il signor Parisi, ottima la sua conduzione di gara, ammonisce uno degli avanti etnei intento a difendere fallosamente sulla sua linea di meta , grazie alla seguente mischia avanzante  Daniele Gulino va in meta, 14 a 10.

Al 20° è Alessandro Cappa che vola letteralmente in meta a chiusura di una martellante azione del Ragusa Rugby. 21 a 10.

Ad 8 minuti dalla fine Ruben La Rocca oggi schierato nel ruolo di Ala e a fine gara premiato come miglior in campo Giron Viaggi, riceve un pallone alto, quindi finta e calcetto che favorisce l’intervento di Alessandro Migliorisi che realizza alla bandierina. 26 a 10.

Prima dello scadere c’è ancora tempo per uno scambio di idee poco amichevole che costa un cartellino rosso al Ragusa, ed uno rosso ed un’altro giallo all’Amatori, e la meta catanese che chiude l’incontro sul 26 a 15.

La prossima settimana si giocherà nuovamente a Ragusa, ospite il CAS Reggio Calabria, questa la cronaca della gara d’andata persa negli ultimi minuti per 22 a 19.