L’Asd Ragusa Calcio 1949 resta in testa alla classifica dopo il successo ottenuto sul campo dell’Rg Siracusa

70
Asd Ragusa Calcio 1949

Raciti: “Al primo posto non pensiamo affatto e,anzi, guardiamo già ai prossimi impegni”

 

Un buon impatto sul match, sin dai primi minuti iniziali, e una condotta di gara finalizzata a creare numerose occasioni, anche se ne sono state concretizzate appena due, hanno consentito all’Asd Ragusa Calcio 1949 di conquistare tre punti molto pesanti sul campo dell’Rg Siracusa che, al momento, valgono il primo posto in classifica, e per di più in solitaria, nel girone D del campionato di Promozione. E’ questa, in sintesi, la fotografia di quanto accaduto ieri con gli azzurri che si sono imposti con il risultato di 2-0 grazie alle reti di Lombardo, che ha subito sbloccato il risultato, e di Passewe, che ha consentito agli ospiti di consolidarlo. Certo, resta il rammarico per il fatto che il risultato avrebbe potuto assumere proporzioni ben più ridondanti visto che gli azzurri hanno sprecato moltissimo.

“Diciamo che la nostra, occasioni mancate a parte – sottolinea il tecnico Filippo Raciti – è stata una prestazione che, per una volta tanto, ha ricalcato quanto ci eravamo detti con i ragazzi. E cioè volevamo mettere subito al sicuro il risultato e poi badare a non sprecare troppe energie in vista dei prossimi impegni. E’ chiaro, il risultato avrebbe potuto essere molto più rotondo. Ma ci accontentiamo”.

Intanto, già oggi pomeriggio la squadra azzurra scenderà di nuovo in campo, e così accadrà anche domani pomeriggio, per preparare la sfida di Coppa Italia, la gara di ritorno del secondo turno, che si giocherà mercoledì alle 15,30 allo stadio Aldo Campo di contrada Selvaggio. Arriverà il New Modica. All’andata finì 2-2 e, quindi, gli azzurri cercheranno di sfruttare, per quanto possibile, il fattore campo e il peso dei due gol realizzati in trasferta.

“Modica, al di là dei risultati che ha maturato in questa fase della stagione, è una buona squadra – afferma Raciti – sappiamo che bisognerà affrontarla a viso aperto e cercando di profondere sul terreno di gioco tutta la grinta e la determinazione che abbiamo. Cercheremo, ancora una volta, di dimostrare il nostro valore. Il primo posto in classifica? Non ci pensiamo. Sappiamo che c’è ancora molto da lavorare”.

E poi c’è attesa per la sfida di campionato di sabato, in casa con lo Sporting Eubea.