L’Asd Ragusa Calcio 1949 ha riavviato gli allenamenti in vista della gara in trasferta con il Frigintini

33
ragusa - asd ragusa calcio 1949 - trasferta - frigintini

Decisi gli abbinamenti di Coppa: il 7 (in trasferta) e il 21 (in casa) con il Real Belvedere Siracusa

 

Sono ripresi ieri gli allenamenti in casa dell’Asd Ragusa Calcio 1949. Il tecnico, Filippo Raciti, ha dedicato la seduta all’aspetto tecnico e alla tattica. Gli azzurri si sono allenati sul manto erboso dell’impianto di viale Colajanni mentre oggi torneranno allo stadio Aldo Campo di contrada Selvaggio in vista dell’impegno in programma sabato 3 novembre in trasferta con il Frigintini.

“Ci stiamo preparando con la massima attenzione, come facciamo solitamente – afferma Raciti – ma stavolta ancora di più perché sappiamo che i rossoblù, dopo le ultime sconfitte che hanno patito, sono particolarmente assetati di punti. E quindi ci renderanno la vita difficile”.

L’allenatore ha tutto il gruppo a disposizione. Eccezion fatta per Furnò che nel prossimo turno sconterà la seconda delle due giornate di squalifica che gli sono state comminate.

“Alla ripresa della preparazione – continua Raciti – ho visto i ragazzi molto sereni e, allo stesso tempo, determinati. Ci siamo confrontati sulla partita di sabato scorso e abbiamo parlato del fatto che è necessario gestire alcune fasi delicate del match con maggiore autorevolezza. Vogliamo fare in modo che tutte le prestazioni possano risultare all’altezza della situazione. E cercheremo di proseguire sempre con la stessa consapevolezza dei nostri mezzi”.

ragusa - asd ragusa calcio 1949 - trasferta - frigintini

Intanto sono stati comunicati gli abbinamenti per gli ottavi di Coppa Italia. L’Asd Ragusa Calcio 1949 affronterà il Real Siracusa Belvedere. La gara di andata è in programma il 7 novembre in terra aretusea mentre il 21 si terrà il ritorno allo stadio Aldo Campo di contrada Selvaggio.

“Stiamo altresì verificando, assieme al sindaco Peppe Cassì – sottolinea il direttore Santo Palma – quali sono le misure da adottare per evitare che, così come accaduto soltanto la volta precedente, ci sia imposto di giocare la partita casalinga a porte chiuse. Auspichiamo che la collaborazione con l’amministrazione comunale ci aiuti a risolvere quegli impedimenti che hanno impedito, la volta scorsa, la concessione del nulla osta in concomitanza con il mercato del mercoledì”.