Domenica 5 agosto la festa in onore della Patrona e Regina di Giarratana: la Madonna della Neve

974

Un momento davvero speciale per l’intera Giarratana che, come ogni anno, torna a porgere il sentito omaggio alla Madonna della Neve

 

Solenni festeggiamenti che hanno preso il via sabato 28 luglio con la tradizionale “Scinnuta”, dalla cappella dell’altare maggiore, del venerato simulacro della Madre di tutti. La scinnuta è stata preceduta dalla sfilata dei “Tamburi di Giarratana” che si sono esibiti anche sul sagrato e accompagnata dai solenni canti eseguiti dalla maestra Gianna Rizza all’organo (coro Polifonico Jubilate Gentes), da Beatrice Minardi al violino e con il soprano Sheervin Maganuco. Successivamente l’omaggio floreale dei ragazzi del Grest, che hanno celebrato anche la loro serata conclusiva.

Nell’ambito dei festeggiamenti, anche iniziative sportive: il centro pastorale “Pier Giorgio Frassati” ha ospitato lunedì 30 e martedì 31 luglio la prima edizione del torneo di ping pong. Mentre mercoledì 1 e giovedì 2 agosto, torneo di calcio balilla umano con gonfiabile ospitato in piazza Martiri d’Ungheria.

Ma è nella giornata di domenica 5 agosto che Giarratana torna a celebrare la Patrona e Regina della città, la Madonna della Neve.

Dopo la solenne celebrazione eucaristica, alle 12.00 arriva il momento più atteso, con l’uscita del simulacro della Madonna dalla basilica di Sant’Antonio Abate. Il momento è annunciato dallo squillo delle trombe egiziane e dai Tamburi di Giarratana ed è accompagnato dal lancio di raffiche di “nzaiareddi” e dallo Spettacolo Pirotecnico della ditta “FIRE SUD” da Zafferana Etnea (CT). 

La sera all’imbrunire, in programma una seconda processione che, dalla chiesa Madre, riaccompagna la Patrona nella basilica di Sant’Antonio Abate con il tradizionale e commovente rientro del simulacro a spalla.

Alle ore 23.30 il rientro dalla Processione del Simulacro con l’emozionante “trasuta” accompagnata dal Canto del Magnificat e da una coreografia di luci e fuochi. Sarà, invece il soprano Gaia Gallitto che eseguirà il “Salve Regina” in latino in onore alla Santa Patrona di Giarratana durante la riposizione nella cappella dell’Altare Maggiore.

Alle 00.30 in “Contrada Presti” il Grande Spettacolo Pirotecnico curato dalla ditta “LUIGI DI MATTEO FIREWORKS EVENTS” da Sant’Antimo (NA).