Ragusa, Fratelli d’Italia: preoccupazione per il trasferimento a Modica di una parte del Tribunale

437
Fratelli d'Italia - Ragusa

Preoccupazione conseguente all’emendamento approvato dall’Ars

 

Fratelli d’Italia, circolo di Ragusa, esprime viva preoccupazione per le notizie diffuse negli ultimi giorni dalla stampa e dalle quali risulta che L’A.R.S., in sede di votazione della legge finanziaria 2018, ha approvato, tra l’altro, l’emendamento che istituisce un capitolo di spesa, dell’ammontare di euro 50.000, per il Palazzo di Giustizia di Modica.

Si consentirà, così, al Presidente del Tribunale di Ragusa, di utilizzare il Palazzo di Giustizia di Modica ai sensi del Dlgs n.155/2012.

Il sopraindicato provvedimento (art.18 commi 13 e 14 Dlgs n.155/2012), che pare essere stato emanato per l’interessamento dell’On. Dipasquale, ragusano, rischia così di costituire il preludio al futuro trasferimento di funzioni e uffici giudiziari da Ragusa a Modica, con conseguente disagio e danno per la cittadinanza ragusana.

Constatato sul punto l’assoluto silenzio delle istituzioni cittadine, ed in primis dell’amministrazione comunale e del Foro ragusano, si auspica, da parte delle stesse, maggiore vigilanza sulle problematiche connesse ed, eventualmente, azioni incisive che concorrano a preservare l’integrità del Presidio giudiziario ragusano”.

Il portavoce, Avv. Sergio Arezzo.