Consultazioni, convocate per giovedì-venerdì

54

Prima i partiti, poi le alte cariche, chiudono i 5 stelle

 

Il Quirinale ha convocato il secondo giro di consultazioni per giovedì e venerdì prossimi. In questa circostanza partirà con i partiti e chiuderà con le alte cariche istituzionali. Giovedì chiuderanno la giornata di consultazioni sempre i 5 stelle, mentre il centrodestra unito rimarrà nella casella già assegnata alla Lega al primo giro.

“Noi – ha detto Luigi Di Maio – siamo impegnati a scrivere un contratto di governo: siamo pronti ma capisco che ci sono delle dinamiche interne alla coalizione di centrodestra e del Pd. Avremo bisogno di tempo per vedere l’evoluzione all’interno delle altre forze”.

“Ci diano loro una risposta: dobbiamo metterci al lavoro il prima possibile sapendo però che io non voglio fare il presidente del Consiglio per non fare nulla: si va al governo con una compagine che possa cambiare le cose”.

“Se mi chiama rispondo, è buona educazione”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine della festa per i 166 anni della Polizia, risponde ai cronisti che gli chiedono di un eventuale contatto con il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, in vista delle prossime consultazioni al Quirinale.