Pyeongchang 2018: al via i giochi invernali

157

Con l’immagine del ghiaccio al centro dello stadio e i fuochi di artificio in cielo, ha preso il via la cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang

 

Pochi leader di punta, qualche testa coronata, ma in 35mila allo stadio a sfidare il freddo per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Pyeongchang.

Intanto c’è stata grande attesa nella regione della Corea del Sud che ospita i Giochi: lungo la strada che porta all’impianto olimpico c’è stato un grande fermento per tutta la giornata per gli ultimi ritocchi.

Cartelloni con Soohorang, la tigre bianca mascotte dei Giochi: un simbolo per la Corea, un guardiano nella stria coreana.

 

Inoltre, Sooho significa protezione, quella che il Paese vuole offrire agli atleti, agli spettatori e a tutta la famiglia olimpica che partecipa alla festa dei Giochi.

Ecco le parole del presidente del Cio Thomas Bach:

“Lo spirito olimpico ha riunito due parti che per troppo tempo sono state divise, i Giochi hanno portato una reale speranza per un futuro più luminoso per tutti sulla penisola coreana”.