Domenica sarà inaugurata la mostra “Il sogno della realtà – Paolo Vetri e la Cattedrale di Ragusa”

151
mostra -museo della cattedrale - ragusa

Una mostra al Museo della Cattedrale dal 25 febbraio fino al 25 marzo

Alle ore 18.00 di domenica 25 febbraio presso il Museo della Cattedrale di Ragusa sarà inaugurata la mostra “Il sogno della realtà. Paolo Vetri e la Cattedrale di Ragusa“.
La rassegna, a cura di Andrea Guastella e Sebastiano Patanè, è realizzata dal Museo della Cattedrale e dall’Associazione Aurea Phoenix col patrocinio del Rotary Club e del Comune di Ragusa.
L’evento vuole essere il primo passo in direzione di uno studio storico e dunque attento tanto alla materialità delle opere quanto alla cultura immateriale che ne accompagna la creazione dei tesori della Cattedrale di Ragusa.
Tutto comincia dal San Giovanni nel deserto di Paolo Vetri, pala d’altare da poco restaurata, “il cui segno essenziale – afferma Andrea Guastella – che non si perde in fronzoli, a tratti quasi iperrealistico eppure carico di effetti teatrali non mancherà di influenzare i maestri che si avvicenderanno nella decorazione della chiesa e contribuirà di sicuro alla rinascita artistica conosciuta da Ragusa col fiorire di autori locali in anni più recenti”.
Inoltre saranno esposti un inedito autoritratto di Vetri, un suo studio per un affresco e l’incisione, riprodotta sull’Illustrazione Italiana, del San Gregorio Magno, altra importante pala d’altare di Vetri conservata presso la Cattedrale di Ragusa, la cui genesi è ricostruita nel catalogo della mostra.
Gli alunni dell’I.I.S. “G. B. Vico – Umberto I – R. Gagliardi” saranno impegnati nell’accoglienza dei visitatori nell’ambito di un’attività di alternanza scuola-lavoro con l’Associazione Culturale Aurea Phoenix
A tagliare il nastro inaugurale della mostra che resterà aperta fino al 25 marzo prossimo, sarà il Sovrintendente ai BB.CC.AA. di Ragusa Calogero Rizzuto
La mostra sarà visitabile dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.
La domenica soltanto dalle 10.00 alle 13.00.