Chiaramonte, incendio pineta: nessun risarcimento danni per le aziende

151

Nessun risarcimento danni è stato previsto per le aziende colpite dal terribile incendio che ha devastato la pineta di Chiaramonte Gulfi

 

Azienda agricola Tumino, azienda agricola Cascone e azienda agricola Brugaletta, non avranno nessun risarcimento perché il dipartimento di Protezione Civile Regionale non ha ritenuto che vi siano i presupposti giuridici affinchè si possa avanzare una richiesta di risarcimento.

La documentazione è stata inviata al sindaco di Chiaramonte Gulfi e all’assessorato Regionale del Territorio e ambiente il 25 ottobre del 2017.

Secondo quanto si evince dal documento, la Protezione Civile sostiene che l’incendio è di natura colposa e non una calamità naturale. E il Dipartimento di Protezione Civile, non essendo proprietaria del demanio, non è tenuta a nessun risarcimento.

Ed è così che lo stato di calamità, quasi sempre, resta soltanto un contenitore vuoto, pieno di promesse che poi non si è in grado di mantenere.