Campagna elettorale, a Porta a Porta previsti Di Maio, Renzi e Berlusconi

59

Michele Santoro: “In campagna elettorale la cosa principale per la gente è essere informati” e che in questo caso di tratta di “trasmissioni storiche e tradizionali”

 

”Porta a Porta su Rai1 apre, da martedì 9 gennaio, le interviste ai leader dei partiti. Si comincia martedì 9 alle 23.40 con Luigi Di Maio candidato premier del Movimento 5 stelle.

Mercoledì 10 gennaio alle 23.45 Bruno Vespa ospiterà il segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi e giovedì 11 gennaio alle 23.55 il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi”.

“Eliminare i programmi di infotainment dalla campagna elettorale oppure ricondurre tutti i programmi sotto testata a condizione che il conduttore abbia un contratto da giornalista”: sono le due soluzioni, che escluderebbero Vespa e Fazio, individuate dal M5S e annunciate dalla relatrice di minoranza al regolamento sulla par condicio, Mirella Liuzzi, in commissione di Vigilanza Rai.

“M5S porta avanti da tempo questa polemica sui compensi, ma non credo che abbia intenzione di censurare nessuno”.

Lo ha detto Michele Santoro rispondendo, nel corso della presentazione di M, a una domanda sulla volontà del Movimento 5 Stelle di escludere dalla contesa elettorale Porta a Porta e Che tempo che fa, poiché i conduttori Bruno Vespa e Fabio Fazio hanno un contratto da ‘artisti’ e perciò non sono sottoposti al tetto ai compensi.

Il conduttore ha aggiunto che “in campagna elettorale la cosa principale per la gente è essere informati” e che in questo caso di tratta di “trasmissioni storiche e tradizionali”.