Modica, torna con scopi benefici la Befana della Polizia Locale

40

Anche a Modica, torna dopo 47 anni la Befana dei Vigili, ma con finalità sociale

 

Una volta, negli Anni Settanta, era la “Befana del Vigile urbano“: al centro di una piazza, il vigile con attorno panettoni, bottiglie di spumante, dolci depositati dagli automobilisti gratificati con un sorriso.

Simbolica l’immagine del “Ghisa” milanese con alle spalle il Duomo avvolto dalla nebbia. Altri tempi. Ora, anche a Modica, torna dopo 47 anni la Befana dei Vigili, ma con finalità sociale.

L’iniziativa, promossa dalla Polizia Locale e patrocinata dalla Amministrazione Comunale su iniziativa dell’Assessore Pietro Lerefice, ripropone in chiave diversa la tradizionale Befana dei Vigili.

Fino al 1971 i cittadini portavano ai vigili urbani in mezzo agli incroci, a Modica in Piazza Monumento, dei doni per ringraziarli del lavoro fatto. Doni che allora venivano consegnati ai figli e alle famiglie dei vigili.

La Befana della Polizia Locale mira sì a raccogliere doni, ma i destinatari sono le famiglie bisognose della città cui, attraverso l’Assessorato ai Servizi Sociali, giungeranno.

Il Sindaco e gli Assessori Comunali devolveranno alla iniziativa una quota della loro indennità del mese di Gennaio.