Ragusa, amministrative 2018: Sonia Migliore si candida ufficialmente a sindaco

251

«Raccolgo l’invito che ognuno di voi mi ha rivolto: mi candido a sindaco di Ragusa, offrendo questa proposta a tutti i movimenti e i partiti della città, pronti ad avviare un confronto che abbia come primo obiettivo il bene della nostra realtà»

 

Il popolo del Lab 2.0 ha risposto numeroso all’invito che solo pochi giorni fa il portavoce Sonia Migliore, che si è ufficialmente candidata a sindaco di Ragusa, ha rivolto ad amici, sostenitori e simpatizzanti per partecipare al meeting di fine anno.

Primo a parlare Claudio Castilletti, presidente del Laboratorio politico 2.0 che, nel suo intervento, ha spiegato le ragioni che hanno spinto a fondare questo movimento politico.

«Quattro anni fa, in un periodo nel quale le persone non trovavano più un luogo dove fare politica, noi abbiamo creduto nell’idea di offrire loro un tetto sotto il quale venire a parlare, a incontrarsi, a prescindere dalle posizioni di appartenenza. E mentre le segreterie dei partiti si svuotavano, per colpa di una campagna di delegittimazione operata ad arte da chi ha voluto cavalcare il populismo e il pauperismo, noi aprivamo le porte a chi aveva voglia di fare e non di polemizzare e basta. Per questo oggi siamo così tanti a sostegno di chi ci ha rappresentato in Consiglio comunale, Sonia Migliore, che con enorme forza e grande coraggio ha sempre lottato per il bene della città. Sonia continuerà a lottare con la stessa determinazione puntando alla carica di sindaco di Ragusa, ruolo che merita per aver dimostrato di sapere occuparsi della nostra comunità con cuore e competenza».

Subito dopo gli interventi di Mario Chiavola, di Ragusa in Movimento, che ha sottolineato come, pur provenendo da posizioni politiche distanti, pur mantenendo ognuno la propria identità e diversità, si è trovata un’unità di intenti e di battaglie che ha consentito di avviare un percorso comune. Da parte di Chiavola, poi, l’augurio a Sonia Migliore di poter diventare primo cittadino di Ragusa.

Livio Tumino, vice presidente del Lab 2.0, ha fatto il punto di come l’attività degli ultimi quattro anni è stata quella di creare un metodo politico, quello di ascoltare le istanze di tutti i cittadini e di tramutare poi la fase dell’ascolto in azione, interpretata poi nella sua concretezza da Sonia Migliore in Consiglio comunale.

A concludere, il portavoce Sonia Migliore, salutata da un lungo applauso. Dopo aver ringraziato i presenti, Migliore ha fatto il bilancio dell’attività svolta in Consiglio comunale e fuori dal palazzo, sempre insieme alla gente che è la forza del Laboratorio 2.0.

«Raccolgo l’invito che ognuno di voi mi ha rivolto: mi candido a sindaco di Ragusa, offrendo questa proposta a tutti i movimenti e i partiti della città, pronti ad avviare un confronto che abbia come primo obiettivo il bene della nostra realtà, immobilizzata negli ultimi cinque anni e alla quale, invece, bisognerà dare una iniezione d’energia positiva per risollevarne le sorti. Bisogna compiere questo passo del confronto il prima possibile per offrire ai nostri concittadini un progetto chiaro e che rappresenti davvero la volontà di voltare pagina. Accanto al simbolo del Lab 2.0 abbiamo già altre quattro liste: «ChiAmaLaCittà», «Ragusa In Movimento», «Progresso e Futuro», «Cambiamola Ora». Chiamiamo a raccolta i partiti e i movimenti di Ragusa perché la città deve rinascere. Da parte mia porterò la vostra voce ad essere sempre più ascoltata e il vostro sostegno sarà determinante per vincere questa sfida».