Ispica: Presepe vivente con 100 figuranti

150

Non solo daranno vita a scene teatrali tratte dalla Bibbia, ma riprodurranno anche numerosi antichi mestieri: il fabbro, lo scalpellino, il calzolaio

 

Tra cave, grotte naturali, viottoli e stradine cento figuranti in abiti d’epoca daranno vita a Ispica (Ragusa) a un presepe vivente, uno dei più visitati in Sicilia.

Lo scenario è quello delle grotte del Parco Forza abitate sin dall’età del bronzo in un ambiente naturale che richiama l’atmosfera di un presepe palestinese.

I cento figuranti non solo daranno vita a scene teatrali tratte dalla Bibbia, ma riprodurranno anche numerosi antichi mestieri: il fabbro, lo scalpellino, il calzolaio.

Saranno animate scene di vita quotidiana tra forni, allevamenti e degustazioni di ricotta e pane condito.

L’iniziativa è curata da PromoEventi col patrocinio gratuito del Comune di Ispica e la direzione artistica di ArtEvolution. Il tema scelto per le drammatizzazioni all’interno del percorso è il sogno, la natività annunciata agli ultimi, che si tramuta in stupore e meraviglia.

Cinque le date di rappresentazione: 17, 25, 26 dicembre e 1 e 6 gennaio, dalle 16,30 alle 20.30.