Guida Gambero Rosso: le migliori pasticcerie italiane, ecco i siciliani premiati

450

Tra le siciliane premiate con “Tre Torte”: “Sciampagna” a Marineodi (PA), “Antico Caffè Spinnato” a Palermo e “Caffè Sicilia” a Noto (SR)

 

Al primo posto c’è sempre Iginio Massari, oggi volto televisivo dopo 45 anni di creatività golosa a Brescia al banco della Pasticceria Veneto, la prima italiana entrata nel prestigioso circuito Relais Dessert International.

Le “Tre Torte”, massimo riconoscimento della guida del Gambero rosso, quest’anno salgono da 18 a 21 con tre nuovi ingressi: Belle Hèléne a Tarquinia (Viterbo) di Francesca Castignani, “Sciampagna” a Marineodi e “Antico Caffè Spinnato” a Palermo. Anche quest’anno confermato “Caffè Sicilia” a Noto (SR).

Con “Due Torte” le siciliane premiate: “Cappello a Palermo, “Di Pasquale” a Ragusa, “Caffè Europa” a Catania. 

La novità dell’anno per il Gambero Rosso è Cannavacciuolo Bakery a Novara. Miglior comunicazione digitale: Pasticceria Marisa – San Giorgio delle Pertiche (Padova). Miglior pasticceria salata: Martesana, a Milano.