WhatsApp, malfunzionamenti nel mondo

137

Problemi a partire dalle 9 segnalati da utenti, dall’Italia alla Malesia

 

L’applicazione di messaggistica WhatsApp ha mostrato malfunzionamenti in Italia e in altre parti del mondo.

Dalle 9 di stamattina diversi utenti stanno lamentando difficoltà a usare la app. Secondo il sito DownDetector, le segnalazioni provengono da Italia, Regno Unito, Germania, Spagna e Malesia, ma anche da alcune zone dell’India.

Il problema viene segnalato su Twitter con l’hashtag #WhatsAppDown.

Non è il primo caso in cui l’app di messaggistica lascia al «buio» i suoi utenti, che ormai hanno superato il miliardo in tutto il mondo.

L’ultimo episodio, in ordine di tempo, risale al 31 agosto quando su WhatsApp ha smesso di ricevere e inviare messaggi. Ancora problemi, sempre sulla stessa piattaforma, il 3 maggio: l’Italia è andata offline alle 22.30 e solo alle due di notte ha potuto ricominciare a comunicare. Facebook — che ha comprato l’app nel 2014 per 14 miliardi — si è poi «scusata per il disagio». E il 17 maggio, la connessione era andata in tilt per circa un’ora.

La società non dà mai spiegazioni su ciò che accade. Sul perché le sue piattaforme all’improvviso lasciano gli utenti offline per alcune ore. Non solo WhatsApp. Anche Facebook ha recentemente avuto problemi. L’11 ottobre sia il social network fondato da Mark Zuckerberg sia Instagram — che ha acquisito nel 2012 — sono risultati irraggiungibili a migliaia di utenti in Europa e negli Stati Uniti.

Neanche in questo caso c’è stato un chiarimento. Facebook si è limitato a dire: «Siamo al corrente del fatto che ci sono problemi di accesso, stiamo lavorando per riportare la situazione alla normalità il più presto possibile». E quando le piattaforme più utilizzate al mondo lasciano a piedi gli utenti, torna alla ribalta il social più in crisi: Twitter.