Santa Croce, operatori ecologici senza stipendio da due mesi

300

SANTA CROCE – Senza stipendio da due mesi e mezzo. Si preannuncia un autunno difficile per gli operatori ecologici della ECO. S.E.I.B. S.R.L. che opera per il comune di Santa Croce Camerina e su tutto il litorale camarinense. La ditta, ad oggi, non ha versato ai dipendenti la quattordicesima, la mensilità di luglio e di agosto. Il lavoro è stato sempre puntualmente svolto dai dipendenti della ECO. S.E.I.B. S.R.L. con grande professionalità e dedizione al lavoro, ma il notevole ritardo del pagamento degli stipendi inizia a pesare sull’economia domestica dei lavoratori che sono andati avanti con le solite promesse di circostanza. Già prima dell’estate si era vissuta un’altra anomalia sulla regolarità del salario, poi risolta, in tempo utile prima della proclamazione dello sciopero. Intanto luglio ed agosto sono trascorsi, e per i dipendenti della ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani in città e su tutto il territorio, vasto, di Santa Croce, non si vede un centesimo. Mesi molti intensi e difficili da gestire, quelli estivi, quando sul litorale si riversano migliaia di residenti e di conseguenza il conferimento nei cassonetti d’immondizia aumenta in maniera esponenziale. Eppure i lavoratori non hanno badato a giorni di festa e ferie. Hanno garantire al Comune ed ai villeggianti la regolare raccolta dei rifiuti. Non è tollerabile che l’azienda possa tenere in scacco i propri dipendenti portando avanti la politica delle promesse. Dietro ogni operaio c’è una famiglia con tutte le esigenza quotidiane.