Presentata l’estate Camarinense 2017

650

Estate 2017, Punta Secca si conferma il fiore all’occhiello per l’amministrazione comunale di Santa Croce. E la conferma arriva dalla presentazione del cartellone degli eventi nella frazione di Montalbano, unica a non aver un comitato o un’associazione in grado di organizzare appuntamenti attrattivi. E qui scende in campo l’amministrazione comunale che stanzia 10.000 euro per ciò che rimane dell’estate 2017, poco meno di un mese, per Punta Secca. Le altre frazioni hanno ricevuto un contributo di 2.000 (Casuzze), 350 euro (Punta Braccetto), 0 euro per Caucana. Il sindaco, Giovanni Barone quantomeno è stato molto schietto e trasparente rispondendo alla domanda sulla disparità dei contributi alle frazioni. “I ritardi dovuti all’insediamento ci hanno portato a fare delle scelte e visto che nelle altre frazioni, i privati avevano già presentato il programma ancor prima delle elezioni amministrative, abbiamo deciso di dare una vetrina anche a Punta Secca.” Imbarazzanti invece le risposte dei delegati, che hanno tentato di giustificare, e male, le decisioni dell’esecutivo in merito agli eventi estivi sulla fascia costiera. L’estate comunque sarà realizzata sia con i contributi dell’Amministrazione comunale che per volere dei privati. E’ il caso dell’Associazione ViviAMO Casuzze che ha realizzato, per il secondo anno consecutivo, un programma estivo di tutto rispetto abbracciando varie tipologie di eventi, dalla cultura alla musica, passando dagli eventi sportivi in spiaggia. Alla fine si tratta di un altro, l’ennesimo, torto subìto delle frazioni di serie B a scapito di Punta Secca.

Di straordinaria importanza invece l’evento ottenuto dal Presidente del Consiglio Comunale, Piero Mandarà, che è riuscito ad avere, come unico concerto in Sicilia, la bravissima Deborah Iurato, il 20 agosto sempre a Punta Secca. Un evento che richiamerà molti appassionati della musica italiana per un’artista che ha saputo ritagliarsi il suo prezioso spazio a livello nazionale. “Per noi – dice Mandarà – è un vero orgoglio avere la Iurato a Punta Secca per l’unico concerto nell’isola. Siamo certi che sarà un appuntamento indimenticabile per tutti noi.”

Insomma, se dipendesse dai veri amministratori, la macchina burocratica di Santa Croce potrebbe essere molto snella. I politici “navigati” non mancano a questa amministrazione per fare bene. Il problema sono le troppe deleghe che il sindaco ha affidato ad alcuni consiglieri comunali, lontani anni luce dalla realtà amministrativa.