Baciuzzi…..Adele

1847

Dopo i morti Nassiriya, quella di Dacca, è stata la seconda più toccante strage per mano dei terroristi dell’Isis. Esattamente un anno fa, nella notte del 1º luglio, alle ore 21:20 locali, sette terroristi islamisti hanno aperto il fuoco all’interno del ristorante situato nel quartiere diplomatico di Gulshan della capitale del Bangladesh, non distante dall’ambasciata italiana. 22 civili e 5 attentatori sono morti durante l’attacco. E tra questi civili, 9 erano italiani, c’era anche Adele Puglisi, catanese di origine ma che amava il mare di Punta Secca, tanto che le sue vacanze le trascorreva sempre lì. Oggi, ad un anno dalla sua scomparsa, Adele è stata ricordata con la “I Traversata nel mare di Adele”, organizzata dalla Polisportiva Acqua Azzurra. Una manifestazione sportiva di nuoto organizzata nelle acque antistanti la frazione balneare di Santa Croce Camerina, che ha richiamato tantissimi amici di Adele ed altrettanti amanti del nuoto.

“Da un lato mi si stringe il cuore, e dall’altro si riempie di gioia a vedere tanta gente oggi qui a ricordare mia sorella Adele”. Sono le brevi e significative dichiarazioni di Matteo, fratello di Adele, presente stamattina a Punta Secca per dare il via alla manifestazione sportiva. Più di 120 i partecipanti alla I Traversata, aperta con un commovente minuto di silenzio e alcuni interventi di qualche amico di “famiglia”, prima della deposizione di un mazzo di fiori nelle acqua del mare dove Adele era solita fare il bagno. Alla fine un lungo applauso e tanti “baciuzzi” lanciati verso il cielo nella speranza che possano giungere ad Adele.