Arrestati mentre rubavano a Marina di Modica

1134

Furto mattonelleIeri, l’equipaggio della volante della Polizia di Stato in servizio di controllo del territorio, insospettitosi per la presenza di un’autovettura ferma sul ciglio della strada con il cofano aperto e limitrofa a dei caseggiati rurali, procedeva al controllo del mezzo e delle persone ivi presenti. Le successive verifiche consentivano di accertare la presenza a bordo della vettura di una cinquantina di mattonelle appena divelte dal pavimento del caseggiato limitrofo e, depositate a fianco della vettura, un analogo quantitativo di materiale pronto per essere caricato. I due soggetti venivano trovati in possesso di arnesi atti al lavoro (piccone, guanti, etc.), debitamente sequestrati, e con le mani sporche di terra. Alla contestazione degli agenti operanti hanno riferito di trovarsi in loco per raccogliere asparagi.

Attrezzi furto Alla luce dei fatti accertati, e dopo un ulteriore sopralluogo, veniva individuato il proprietario delle mattonelle ed acquisita la relativa denuncia; i due arrestati, C.G. di anni 50, di Acate, noto per i suoi pregiudizi di polizia in materia di furto e destinatario di alcune misure di prevenzione, e M.A. di anni 31 anni, di Vittoria ma residente ad Acate, con precedenti di polizia per furto, ricettazione e diverse infrazioni al codice della strada venivano tratti in arresto in flagranza di reato per il reato di furto aggravato in concorso. Dell’avvenuto arresto veniva notiziato il P.M. di turno dott.ssa Valentina Botti.