Omicidio Dezio, il Pm chiede 4 rinvii a giudizio

403

l sostituto procuratore di Ragusa, Valentina Botti, ha chiesto il rinvio a giudizio dei fratelli Antonino, Alessandro e Marco Pepi, rispettivamente di 42, 38 e 26 anni, e il padre, Gaetano, di 70, nell’ambito dell’inchiesta dell’omicidio di Giuseppe Dezio, 64 anni, ucciso a coltellate nelle campagne del vittoriese. Gaetano Pepi si è autoaccusato del delitto che avrebbe commesso, sostiene il suo legale, l’avvocato Giuseppe Lipera del foro di Catania, per difendere il figlio Alessandro. I quattro imputati sono agli arresti domiciliari. Il Gip Claudio Maggioni ha fissato l’udienza preliminare per il 16 gennaio 2017.