Che fine ha fatto la convenzione Busacca-IRCCS?

345

Busacca-IRCCS. Se ne torna a parlare stamattina, adesso che è stato ristrutturato un padiglione dell’ospedale sciclitano, totalmente dedicato al recupero di malati gravi ‘neurolesi’, in accordo con l’istituto di Messina, guidato da Angelo Aliquò, ex commissario straordinario dell’ASP di Ragusa. Su questo accordo Busacca-Bonino Pulejo (nome della sede che ospita, a Messina, l’IRCCS) è tornato a parlare in queste ore il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, chiedendo che la Regione chiarisca la sua posizione in merito. In sostanza Abbate, vista la ormai imminente consegna del padiglione ‘N’ dell’ospedale Busacca di Scicli, “vuole conoscere legittimamente – scrive il sindaco di Modica in un suo documento – il percorso che dovrà essere immediatamente intrapreso per la realizzazione della convenzione con l’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo”. Abbate, sostanzialmente, spiega come la Regione, attraverso l’assessore alla Salute, Baldo Gucciardi, abbia più volte promesso l’attivazione della convenzione tra la struttura messinese e l’ospedale sciclitano ma come, ad oggi, si stia ancora aspettando. “Ultimamente sono circolate voci a dir poco inquietanti che vorrebbero saltato l’accordo”, scrive Abbate, aggiungendo che “se ciò fosse vero, sarebbe l’ennesima presa in giro da parte della politica regionale nei confronti del nostro territorio”. Abbate, dunque, prova a giocare d’anticipo ma senza esagerare perché poi, aggiunge di non volere pensare male, augurandosi “che queste siano solo voci e che in realtà tutto sia già pronto per predisporre la convenzione”, leggiamo testualmente nel suo documento. Da qui, il suo invito all’assessore, Gucciardi, ad “esprimersi e chiarire una volta per tutte le sue reali intenzioni e quello che vuole fare con questa struttura