Aggredisce gli agenti con coltello e spranga, arrestato

345


Doppio arresto nel fine settimana della polizia a Comiso. Violenza, resistenza e minacce a pubblico ufficiale, sono i reati di cui dovrà rispondere un uomo del Mali di 35 anni, Ismail Camara, segnalato anche per porto abusivo d’armi. Sabato, alle 3 e 20 del pomeriggio, un cittadino extracomunitario, agitato e impaurito, ha raccontato agli agenti in commissariato, di essere stato minacciato di morte da un conoscente che, armato di coltello e bastone, aveva cercato di colpirlo sino dentro casa a sua a Comiso. L’uomo raccontava di avere evitato l’aggressione, dicendo però che chi voleva picchiarlo, era ancora davanti casa e di non potere rientrare. Ed in effetti, quando gli agenti sono arrivati sul posto, hanno visto Camara con una spranga di 60 centimetri che gli hanno intimato di poggiare per terra. Camara invece, s’è messo spalle al muro brandendo la spranga, pronto ad aggredire gli agenti cosa che, puntualmente, faceva non appena il primo dei due poliziotti gli si era avvicinato. L’agente evitava il colpo e lo disarmava ma mentre il collega provava a bloccarlo, Camara tirava fuori dallo zaino un coltello da cucina, minacciando ancora i poliziotti prima di venire definitivamente bloccato. Solo in quel momento, gli agenti riuscivano ad ammanettarlo. Oltre a spranga e coltello, Camara aveva nella tasca dei pantaloni anche un paio di forbici appuntite. Privo di permesso di soggiorno ed in Italia senza fissa dimora, adesso Camara è in carcere a Ragusa. L’altro arrestato, è Francesco Zago, 28 anni, comisano, chiamato a scontare più di due anni per una rapina ad un’anziana di Comiso, il 14 giugno di due anni fa. Complessivamente, deve stare in carcere per 30 mesi e tre giorni dopo avere immobilizzato e rapinato in casa, una donna anziana di Comiso, portandole via 40 euro