A Giarratana iniziano i festeggiamenti in onore del Patrono San Bartolomeo Apostolo

1216


Come ogni anno, ieri pomeriggio alle h 18.00, 24 colpi di cannone accompagnati dal suono delle campane a festa hanno annunciato l’inizio della settimana dedicata al Patrono di Giarratana, San Bartolomeo Apostolo.

L’evento che ha segnato l’inizio dei solenni festeggiamenti è stata la “scinnuta” del simulacro di San Bartolomeo dalla cappella dell’altare maggiore dell’omonima chiesa alla navata centrale, dove la statua rimarrà collocata fino al 24 agosto, giorno della festa.

Prima della discesa del simulacro è stata anche inaugurata la nuova vetrata artistica posta sulla facciata della chiesa.

San_Bartolomeo_Vetrata

Tra gli appuntamenti da non perdere questa settimana vi segnaliamo stasera la quinta edizione della notturna di calcio a 5 “Torneo San Bartolomeo” dalle h 18.00 al campetto sportivo “Piero Garaffa”.

Venerdì 19 agosto alle h 21.00, presso la chiesa di San Bartolomeo, l’incontro con Don Fortunato Di Noto responsabile di “Meter Onlus”, associazione che dal 1989 si occupa di contrastare la pedofilia, la pedopornografia, lo sfruttamento, la violenza e ogni forma di abuso sui minori.

Domenica 21 agosto dalle 6 del mattino alle h 12.00 si svolgerà la “Fiera di San Bartolomeo”. La “Fiera de li panni e del bestiame” ha una tradizione secolare che affonda le radici nel lontano 1605. Dopo il sisma del 1693, che ha distrutto tutto il Val di Noto, è diventata il principale motore per dare slancio all’economia agricola e pastorale della cittadina ed è stata punto di riferimento per gli affari di settore di tutto il versante sud-est della Sicilia. Inoltre, da quest’anno la “Fiera di San Bartolomeo” ha il marchio De.C.O. (Denominazione di Origine Comunale), in quanto è stata inserita nel progetto di valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali.

Martedì 23 agosto, giorno della vigilia, alle h 21.30 in Piazza San Bartolomeo si terrà il concerto “Tributo a Lucio Dalla”, con il percussionista e batterista di Lucio Dalla Gionata Colaprisca. 

Il momento culminante della festa sarà il 24 agosto alle h 12.00 con la spettacolare “Sciuta” del simulacro di San Bartolomeo. Alle h 18.00 i festeggiamenti continueranno con la tradizionale “Cena”, con la vendita all’asta dei doni offerti al Patrono.

Alle h 22.00 in “Piazza 13 ottobre 1902” sarà la volta dello spettacolo piromusicale curato da “Pirotecnica Iblea”di Lorenzo Massari.

Alle h 23.30 il Santo Patrono rientrerà in chiesa dopo la processione serale e verrà di nuovo collocato nella Cappella dell’Altare Maggiore.

I festeggiamenti si concluderanno alle h. 00.30 con lo spettacolo pirotecnico a cura della premiata ditta “Zio Piro” di Gianni Vaccalluzzo.